Sena, Kino Bosna

Reportage

Costruito nel 1928 come spazio di intrattenimento e ricreazione per gli operai di Sarajevo, il Kino Prvi Maj diventa un cinema e teatro nel 1946, oggi è il più vecchio della Bosnia-Erzegovina.

Distrutto durante l’assedio di Sarajevo, nella guerra che dal 1991 al 1995 ha portato alla dissoluzione della Repubblica Federale di Jugoslavia, negli anni successivi cambia nome e diventa il Kino Bosna, un luogo di riferimento per i giovani di Sarajevo.

Nella fase di ricostruzione della città, anche il Kino Bosna ha ricevuto un contributo importante dall’Ambasciata Italiana, consentendo così la riapertura dello spazio e ridando alla città un punto di aggregazione culturale e sociale importante.

La particolarità di questo luogo oltre che alle varie fasi che lo hanno caratterizzato è rappresentata dalla Signora Sena che ogni giorno gestisce e manda avanti la struttura.

Sena inizia a lavorare come bigliettaia al Kino Prvi Maj all’età di 18 anni e lì conosce il proiezionista, che poi diventerà suo marito.

Durante la guerra perde due figli, uno di questi ucciso da un cecchino serbo appostato sulle colline che circondano Sarajevo.

Sena per la maggior parte della settimana vive al Kino dove, nello spazio adiacente alla sala di proiezione, ha allestito una piccola camera e una cucina.